ecco quello che devi sapere!

Come probabilmente già sai, il 15 settembre del 2015 è stata pubblicata la NUOVA REVISIONE della ISO9001, questo ha obbligato le aziende non solo a valutare l’efficacia della norma ma anche ad apportare quelle modifiche NECESSARIE affinché – come richiesto dalla normativa – si possa determinare un miglioramento CONTINUO per le aziende…

… ma per fare tutto ciò, il tempo stringe: infatti mancano meno di tre mesi alla scadenza del periodo di transizione alle nuove norme UNI EN ISO 9001:2015 per il Sistema di Gestione per la Qualità e UNI EN ISO14001:2015 per il Sistema di Gestione Ambientale.

Entro il 15 settembre 2018, le imprese certificate secondo le norme UNI EN ISO 9001:2008 e UNI EN ISO 14001:2004 sono chiamate ad adeguare la propria certificazione alle edizioni 2015 delle due norme ISO più diffuse al mondo (circa un milione e mezzo di imprese, quasi 200 mila in Italia).

Inoltre dal 15 marzo 2018 gli organismi di certificazione dovranno svolgere tutte le verifiche per la prima certificazione, le sorveglianze o i rinnovi, secondo le nuove edizioni delle due norme.

LE REVISIONI DEL 2015. NOVITÀ E VANTAGGI PER LE IMPRESE

Oggi le imprese sono chiamate ad affrontare sfide diverse da quelle di qualche decennio fa. Inoltre consumatori più consapevoli, con largo accesso alle informazioni e aspettative più elevate, richiedono un livello di qualità sempre crescente.

Le norme UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015 intervengono nella gestione della strategia aziendale in un momento di rilancio dell’economia, a supporto delle imprese nel posizionamento su un mercato globale che si fa sempre più diversificato e complesso.

Ecco perché il principio fondante della UNI EN ISO 9001 è la ricerca di un miglioramento continuo. È una norma fondamentale, se si considera che oltre un milione di aziende e organizzazioni, in oltre 170 paesi, hanno un sistema di gestione per la qualità certificato.

La revisione della norma ha portato ad una maggiore motivazione e coinvolgimento del top management, anche attraverso:

A. l’introduzione del concetto di rischio e dell’analisi del contesto;
B.  il rafforzamento del focus sul cliente;
C. una maggior efficienza organizzativa;
D. più enfasi sul raggiungimento dei risultati;
E. il potenziamento dell’approccio volto al miglioramento continuo;
F. una miglior applicabilità della norma alle imprese che erogano servizi.

La nuova norma sostiene le aziende nella realizzazione di prodotti sempre più in grado di incontrare la soddisfazione dei consumatori, con evidenti vantaggi commerciali per le imprese stesse.
Le aziende con un sistema di gestione della qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015 dimostrano il proprio impegno verso una maggiore efficienza organizzativa, attraverso una puntuale definizione degli obiettivi e il loro riesame una volta che questi siano stati raggiunti.

COME PASSARE ALLA NUOVA ISO 9001

TUTTI i certificati ISO 9001:2008 emessi dopo il 15 settembre 2015, riportano come data di scadenza il 15 settembre 2018.

Ogni azienda può effettuare la transizione alla nuova Norma, nei limiti consentiti, con tempistiche compatibili con le proprie esigenze, mentre gli enti di certificazione hanno stabilito le proprie date limite, oltre le quali non condurranno più audit secondo la ISO 9001:2008.

Nonostante il periodo di transazione abbia scadenza il 15 settembre 2018 non è sufficiente che gli audit vengano condotti entro tale data.

Infatti nel caso in cui vengano rilevate eventuali non conformità, durante l’audit, è necessario affrontarle con debite azioni correttive, dando la possibilità agli enti di certificazione di riesaminare ed approvare gli audit entro il 15 settembre 2018.

IMPORTANTE: È opportuno quindi che la tua azienda sostenga l’audit di transizione non oltre il trimestre MAGGIO/GIUGNO/LUGLIO 2018 in modo da avere la garanzia dall’ente di certificazione della tempistica adeguata al completamento dei processi post audit.

COSA RISCHIANO LE AZIENDE

Nel caso in cui la tua azienda non effettui l’audit di transazione prima del termine del periodo di transazione della data di soppressione della ISO 9001:2008 (15 settembre 2018), non sarà possibile garantire la continuità della certificazione con rischio che il certificato in possesso all’azienda decadi.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Raccomandiamo pertanto di contattare lo Studio AERREUNO S.r.l. per tempo, in modo di pianificare il passaggio alla nuova versione della norma.

Per non farsi cogliere impreparati suggeriamo alle aziende interessate di contattarci preventivamente: contattaci qui!

I nostri consulenti imposteranno un piano di intervento in modo da rispettare la scadenza del 15 settembre 2018.